Lavorare 8 ore al giorno per 40 anni? Una perversione mentale!

Tutta l’Esistenza è costantemente all’opera, e l’uomo facendone parte non fa eccezione, anche se molti sognano di fare nulla.






Il lavoro è una condizione naturale dell’Esistenza.

E non sto parlando delle 8/10 ore, come la mente può immaginare, quella è schiavitù nei confronti del padrone.

Tutta l’Esistenza è costantemente all’opera, e l’uomo facendone parte non fa eccezione, anche se molti sognano di fare nulla.

Il lavoro sotto questo aspetto è azione e nulla è fermo, tutto è sempre in costante in movimento.

Quel che davvero invece è una perversione mentale è l’idea di dover lavorare 8/10 ore al giorno per quarant’anni e più.

Questa è tortura, è riduzione in schiavitù.

Nessuno dovrebbe lavorare più di 4 ore al giorno.

E tutti sarebbe bene che lavorassero per la società solo per un certo periodo della loro vita, per molte ovvie ragioni.

L’accadere di questa situazione è dovuta proprio al sonno delle coscienze che, bene o male, ha fatto in modo che la stragrande maggioranza degli individui avessero sempre accettato supinamente regole dettate da pochi esseri scaltri e senza scrupoli.


E la cosa peggiore è che questa stragrande maggioranza ha sempre reputato ineluttabile questa situazione, ampiamente sostenuta, almeno qui in occidente, dalla chiesa.

Preti e politici, in quanto compagni di merende, hanno così ridotto i loro simili a merende, con il loro stesso consenso, e questo consenso è la cosa più grave.

La repubblica italiana si dice che sia fondata sul lavoro, invece è fondata anche e sopratutto sulla criminalità organizzata che fattura a quanto si dice tanto quanto il Pil, sul micro crimine, sullo sfruttamento, sulla riduzione della libertà individuale e su un apparato politico e religioso di tipo parassitario.

Sull’abominio commesso dal Sistema con la faccia della Fornero, ovviamente no comment.

E non deviamo, parlando di volontariato, perché in un paese civile non dovrebbe esserci alcuna necessità di fare volontariato.

La mente è una, sappi gestirla, in questa società che ti lucra/sfrutta, il meccanismo mentale è uno, pur dispiegandosi in miliardi di declinazioni è uno solo.

E’ come un orologio a corda, ci sono milioni di forme di orologi, grandi e piccoli, da muro o da torre campanaria, ma il meccanismo che li fa funzionare è lo stesso per tutti.

Da: QUI

8 commenti:

pixrix ha detto...

ridistribuire la ricchezza in modo equo significa lavorare 2 ore al giorno sapendo che 1 per cento possiede il 90 per cento è solo colpa di politici malati mentali e ignoranti se ci troviamo inqeudta situazione
chi fa politica infanga il proprio nome nessuno lo costringe a me piace così posso sempre fare la colpa a loro dati che il sistema non si può governare

Anonimo ha detto...

Non i politici sono solo marionette, bilderberg,rochfeller e altri sono loro a stare al vortice e a controllare tutto

Anonimo ha detto...

Giusto

Claudio Giuffrida ha detto...

Vivere non è esistere:
https://youtu.be/PI-JsL-vHds

Il discorso dello schiavo:
https://youtu.be/t9uz7gZIqDY

stdg ha detto...

Nella Ns. Economia Nessuno Costringe l'altro a Lavorare 8-10 Ore.
Ciascuno, se è Capace, può Essere Imprenditore di Se Stesso e Decidere di Lavorare 2-4-6 ore, Basta che sia Capace di Cercarsi o Crearsi il Suo Lavoro:
Ha Piena Libertà di Lavorare quanto gli Pare, se è capace di Creare Lavoro, O Può Scegliere di Essere Libero dal Lavoro come Miliardi di Persone al Mondo, Poveri e Poverissimi del Mondo.
Il Rovescio delle Medaglia che Poi Diventa un Povero !!!!
Nè Può Pretendere che lo Stato gli Dia Lavoro anche se Sancito dalla Costituzione, se lo Stato è Incapace di Creare Lavoro Come quello Attuale Governato dal M5S e dalla Lega.
Il M5S Vuole Dare il Reddito di Cittadinanza a Tutti quelli che Non Lavorano.
Ma se Non c'è chi Lavora e Produce Ricchezza, C'E' Solo la Possibilità di Distribuire Povertà e Non Ricchezza!
E si Distruggono le Aziende Incrementando le Tasse e Ponendole Fuori dalla Competizione del Mercato Globalizzato, e Specialmente da quello che si sta Attuando, Favorendo quello
CINESE della “VIA della SETA”.
E Non Saranno i Navigator a Creare Lavoro.
In Germania il Sistema dei Centri per l’Impiego Funziona, perchè lo Stato e gli Imprenditori Creano Lavoro.
In Italia gli Imprenditori Non Sono Aiutati dallo Stato per Essere Competitivi in un Mercato Globalizzato dove Non C'E' anche la Globalizzazione del Costo del Lavoro e delle Tasse.
E le Aziende che Migrano Portano Via dall'Italia PIL e Lavoro in Polonia, Romania, Albania... e persino in Olanda la Sede Legale della FIAT, Facendo Crescere il PIL ed il Lavoro di quei Paesi che Hanno Tasse e Costo del Lavoro Più Basso di quello Italiano, a Scapito dell’ITALIA, il cui PIL è Fermo da più di 10 Anni, Mentre quello della Germania è Cresciuto del 40%, della Francia del 20%, della media dei Paesi Europei del 20% ( gran parte quwest’Ultimo a ScaPITO DELLA Mancata Crescita del PIL Italiano e del Lavoro degli Italiani.
Viceversa, con il Lavoro del Libero Mercato, Protetto dalla Stato e/o dall’EUROPA quando Non Esiste la Globalizzazione del Costo del Lavoro e delle Tasse, e con il Lavoro di Cittadinanza per i Disoccupati, Sottoccupati, Cassa Integrati, Lavoratori in Mobilità,
si Può Produrre Ricchezza e si E’ in grado di Distribuire Ricchezza e Non Povertà.
Per. Ind. Giacomo Dalessandro
Promotore del MCS Movimento Cattolico Socialista
E titolare dei siti internet :
http://www.italia3millennio.eu
http://www.cristo-re.it http://www.cristo-re.eu/
ed altri 1000 Video postati sui siti internet personali Dalessandro Giacomo

Leonepartenopeo ha detto...

Hai proprio ragione, la colpa è dei 5 stelle, infatti nei 20 anni precedenti a loro, c'era stata una crescita talmente alta, che non si trovava uno disposto a lavorare manco a pagarlo....

Leonepartenopeo ha detto...

Hai proprio ragione, la colpa è dei 5 stelle, infatti nei 20 anni precedenti a loro, c'era stata una crescita talmente alta, che non si trovava uno disposto a lavorare manco a pagarlo....

Unknown ha detto...

Quante minchiate....